Quantitative easing, cambio euro/dollaro, esportazioni: che succede?

Premessa

A costo di annoiare chi deve già trovare la pazienza di leggere queste righe, prima di entrare nel merito del quesito posto dal titolo occorre ricordare che la BCE funziona sulla base di uno Statuto. Essa può fare ‘tutto ciò che vuole’ in materia monetaria, ma entro i limiti fissati dallo statuto e, in particolare, in funzione dell’obiettivo unico che le è stato assegnato: un tasso di crescita dei prezzi prossimo a, ma inferiore al, 2% annuo. Che piaccia o meno (a me non piace affatto), questo è. Che le azioni della BCE, che si configurino come misure di politica monetaria tradizionale o come ‘politiche non convenzionali’, abbiano poi effetti importanti sull’andamento di variabili diverse dai prezzi è possibile, ma questo è un fatto ‘secondario’.

Continue reading “Quantitative easing, cambio euro/dollaro, esportazioni: che succede?”