May, la Brexit e la brutta piega delle politiche del lavoro in UK

di Daniele Langiu e Fabio Sdogati

Premessa

Il 23 giugno 2016, il 52% dei votanti al referendum consultivo tenutosi in Gran Bretagna espresse la preferenza di abbandonare l’Unione Europea. La caratteristica di un referendum consultivo è quella di ‘sentire’ il parere popolare circa una determinata questione politica (in questo caso sull’uscita o meno dall’Unione Europea). La richiesta di un parere tramite questo tipo di referendum non è legalmente vincolante alla decisione successiva che verrà presa dal Governo. Ebbene chi (Cameron) ha ‘pianificato’ il referendum, ha anche deciso di non farsi carico di assecondare (o contraddire) l’opinione della maggioranza dei votanti. La scelta è stata lasciata al governo guidato da Theresa May.

Continue reading “May, la Brexit e la brutta piega delle politiche del lavoro in UK”